Come interpretare i numeri sulla chiostrina?

Da quando, con la FTTC, il cabinet è diventato il punto dal quale si origina la rete in rame che raggiunge le nostre case, sempre più persone stanno scoprendo che i riferimenti per capire il cabinet di appartenenza si trovano proprio sulle chiostrine a cui siamo collegati. Su queste chiostrine infatti vi sono dei numeri, nella maggior parte dei casi si tratta di adesivi di color giallo con dei numeri in nero.
È possibile anche trovare, in caso di chiostrine più datate, i numeri direttamente scritti con vernice nera oppure su una piastra metallica. L’interpretazione resta la medesima indifferentemente dalla modalità in cui essi sono indicati.
Per semplificare, di seguito vengono fatti gli esempi che troviamo più spesso, ossia su adesivi gialli.

Il primo numero che troviamo è sempre quello dell’armadio ripartilinee di appartenenza. Nell’esempio seguente l’armadio sarà il numero 46.
Il numero 18 invece è il numero della decade (morsettiera che può contenere fino a 10 linee) presente all’interno della chiostrina.


Il caso appena indicato è il più semplice che possiamo trovare. In alcune città il numero degli armadi è “composto”, ossia non è formato da un solo gruppo di numeri, ma da due gruppi.
Nell’esempio seguente il numero dell’armadio sarà il 46-5, la decade è la 18

 

E nel caso in cui la chiostrina non sia collegata ad un armadio, ma in rete rigida alla centrale?
In questo caso a posto del numero dell’armadio sarà indicato il “nome” del cavo multicoppia proveniente dalla centrale (che può ad esempio contenere 1200 coppie) ed il numero della sezione di cavo (da 100 cp) che raggiunge la chiostrina. Nel caso seguente la chiostrina sarà servita dal cavo “A”, sezione 01, e conterrà la decade 18

In alcune chiostrine è indicato, prima del nome del multicoppia, un numero identificativo della centrale di appartenenza. Quindi potremmo trovare una situazione del genere, in cui la centrale è la numero 06, il multicoppia è A, sezione 01 e la decade 18

In casi rarissimi ci si può trovare di fronte ad una tipologia di rete denominata “superelastica”, in cui il cavo proveniente dalla centrale serve direttamente la chiostrina ma arriva anche come cavo primario in un arl, attraverso un giunto. In questi casi troveremo l’indicazione attraverso i pallini che indicheranno appunto che il cavo è derivato anche in armadio.

Tornando ai classici casi di chiostrina servita da un armadio, capita spesso che siano presenti più decadi. Nel seguente esempio la chiostrina è collegata all’armadio 46 e contiene le decadi 18 e 19.

E adesso veniamo alle note dolenti. Le chiostrine possono essere derivate. Per capire meglio di cosa si tratta, si rimanda all’articolo “Derivazioni in parallelo”

Questa condizione è chiaramente indicata in chiostrina da pallini, trattini o (raramente) “x” e asterischi.
Nelle immagini seguenti la chiostrina è collegata all’armadio 46 e presenta la prima derivazione della decade 18.

Con pallino                                                                                                                                 Con trattino

.

In base al numero di pallini o trattini scopriremo quale derivazione della decade serve la nostra chiostrina.
Nei casi seguenti avremo la seconda e la terza derivazione.


 

È possibile anche che la nostra chiostrina sia servita da più decadi, alcune “dirette” all’armadio, altre derivate. Nel caso seguente la chiostrina sarà collegata all’armadio 46 con la decade 18 “diretta” e la seconda derivazione della decade 19

Infine, se le decadi sono più di due, è possibile trovare l’indicazione da – a. Nell’esempio seguente la chiostrina è collegata all’armadio 46 attraverso le decadi 18, 19, 20, 21.

Talvolta è possibile trovare anche la posizione delle linee presenti in chiostrina nel multicoppia che la collega all’armadio. In questo caso troveremo una dicitura del genere, dove 46 è l’armadio, le posizioni riservate al multicoppia in armadio vanno dalla 1 alla 10 e la decade è la numero 18. Sono indicazioni non più in uso, per cui si possono trovare in chiostrine parecchio datate, e generalmente non si trovano su adesivi gialli, ma solo sulle placchette metalliche o direttamente con vernice nera sullo sportello della chiostrina.

 

Si ringraziano Giuseppe e Stefano per le preziose indicazioni.

Precedente Asynchronous Transfer Mode Successivo Cambiare DNS su PC